Crea sito

I BTS svelano l’album ‘Love Yourself: Her’ e il video di ‘DNA’

Love Yourself: Her  è il primo album dei BTS da You Never Walk Alone, uscito a febbraio, ed è anche il primo da quando il gruppo si è portato a casa il premio Top Social Artist ai BBMA del maggio di quest’anno.

L’album è una duplice esplorazione delle tendenze electro-pop e hip-hop del gruppo, guidato dal singolo ‘DNA’ una traccia solare con un motivetto fischiettato.
Utilizzando accordi dinamici, drop improvvisi, e il fischiettìo un po’ ‘Kill Em With Kindness’ di Selena Gomez, ‘DNA’ è uno dei singoli più allegri pubblicati dal gruppo da un po’ di tempo a questa parte.

Ispirato dalla passione dell’amore giovanile, la canzone bilancia potenti elementi EDM e armonie più morbide, un ritornello carico di auto-tune e un rap pulsante che sfocia in versi melodici che concedono ai vocalist l’occasione di esibire i lati più dolci del testo. “Noi due siamo collegati dal destino fin dall’inizio, e siamo uniti dal DNA” cantano i membri.

Calza a pennello lo sfolgorante video di accompagnamento, arricchito dalle immagini di DNA vero e proprio, mentre i BTS ne imitano la struttura chimica attraverso la coreografia.
A differenza di molti altri loro video, “DNA” è privo di qualsivoglia trama e invece presenta i ragazzi che si esibiscono, inondati da tonalità vibranti su diversi set, intensificati in CGI.
Spaziando da complessi passi spazza-pavimento a giocose alzate di spalle, il video si avvicina al finale con la sensuale guida di V al ritornello in cui il resto dei vocalist del gruppo si unisce a lui nella teatrale chiusura che vede protagonista il canzonatorio “la la la” di J-Hope.
Love Yourself: Her contiene 11 tracce totali, compresi skit e due tracce nascoste presenti nell’album fisico.
“Best of Me”, scritta in collaborazione con Andrew Taggart dei The Chainsmokers e la traccia a metà album “Skit: Billboard Music Awards” che riporta il discorso di Rap Monster alla cerimonia di premiazione, sono accompagnati nell’album, diviso in due parti, da una varietà di altri stili.

La prima metà di Her, che consiste nella melodica “Intro:Serendipity”, “DNA”, “Best of Me”, la raffinata “Dimple” e la scherzosa “Pied Piper”, brano dedicato al potere che i ragazzi esercitano sui loro ARMY, contiene tracce dance che enfatizzano le voci del gruppo. Ma dopo lo Skit, arriva in tutta la sua forza il lato hip-hop della band, con una “MIC Drop” satura di bassi, una “Go Go” tinta di reggae e la suadente “Outro:Her”, per elargirci una potente esibizione rap.

A fronte della sua uscita, Love Yourself: Her è volato in cima alle chart statunitensi di iTunes, promettendo bene per il futuro del gruppo nelle classifiche locali, mentre i fan attendono impazienti di vedere se riuscirà a battere il record di Wings nei 200 Billboard che l’anno scorso è diventato, facendo capolino al 26esimo posto, l’album K-pop classificatosi più in alto finora.

Articolo originale: Billboard

Traduzione a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt

Preghiamo di prendere solo con tutti i crediti.