Crea sito

Press Conference: LY Tear

RIASSUNTO CONFERENZA STAMPA 24 MAGGIO, LOVE YOURSELF TEAR

🔸Sull’album

RM: “LY:Tear è il nostro terzo album della serie. In Tear abbiamo parlato della sofferenza di un cuore infranto. Racchiude il messaggio che l’amore fasullo e disonesto porta solo a questo finale. Amare e stessi è la chiave del cambiamento. In quest’album vene anche dipinta la crescita attraverso la sofferenza”

SG : “In quest’album abbiamo sperimentato diversi stili, una scelta migliore piuttosto che andare sul sicuro. Tra i membri siamo in sana competizione, e ogni volta che uno di noi fa un bel lavoro, siamo spronati a far di meglio. È così che sono nati tutti questi generi”.

RM: “con Fake Love abbiamo sperimentato un genere poco familiare, l’emo hip hop. È unione di un suono di chitarra grunge e base trap, che crea un’atmosfera cupa che stava bene con l’interpretare la sofferenza di un cuore infranto,  in stile originale”.

SG: “In ogni nostro album si trova almeno una canzone di denuncia sociale. In questo caso quella canzone è ‘Paradise’; l’anno scorso durante il mio discorso di fine anno ho detto una frase tipo: “Anche se non hai un sogno, se sei felice è sufficiente”. La canzone è nata da questa dichiarazione…. è una canzone dedicata a tutti quelli che sono stanchi dell’estenuante competizione senza fine dei giorni d’oggi. È una canzone in cui queste persone possono riposarsi per un istante”.

JM: “[Anpanman] è il più debole supereroe del mondo, che dona la sua testa agli affamati. In questa canzone ci paragonato a lui. Inoltre sono racchiusi i nostri desideri di dare alla gente speranza e energia attraverso la nostra musica. Credo abbia reso possibili canzoni come Paradise o Magic Shop”

JK: “Magic Shop è la canzone che ho scritto per i nostri fan. Essendo per loro, ho messo tutto il mio amore e i miei pensieri che ho su loro. Una volta, durante un concerto, RM disse loro che se ci avevano riconosciuti e trovati, avrebbero potuto fare tutto nella vita. È stato il mio punto di partenza. Quando volete scappare via dalla realtà e siete esausti di tutto, aprite il vostro cuore e troverete un Magic Shop con noi sette ad aspettarvi e a darvi forza. Spero che ascoltandola si possa acquistare nuovamente le forze e sentirsi meglio.”

SJ: “Anche noi abbiamo aspettato il rilascio dell’album assieme ai nostri fan. Era mattina presto a LA, ma abbiamo voluto ascoltare l’album in contemporanea coi fan e abbiamo guardato le loro reazioni sul momento. È piaciuto molto”

🔸Sui BBMAs

V: “è stato un onore fare il comeback stage ai Billboard. Tutti i nostr fan non vedevano l’ora, sono stato grato dell’occasione.”

(sul cambiamento di lyrics ai BBMA)
RM: “Abbiamo pensato ci sarebbe stata gente che ascoltando per la prima volta potesse sentire la N word, per questo i cambiamenti. Mi dispiace molto per il lavoro di J-Hope e Suga che ne ha risentito”.

RM: “Abbiamo vinto per due anni di seguito, quindi abbiamo pensato a cosa significasse davvero, a come accettare la cosa. Ho letto molto spesso nelle lettere dei fan come abbiamo cambiato loro la vita, e ogni volta mi commuove. Ci siamo presi del tempo per essere riconoscenti di tutto”.

JM: “abbiamo sempre menzionato gli Army, perché così come loro sono fieri di noi e ci amano, così è per noi nei loro confronti. I nostri fan sono i più passionali di tutti, e sanno esprimersi con onestà. Mi spingono a dare sempre il massimo”.

(Riguardo al fatto che i BBMAs abbiano scelto gli abs di jk come uno dei 13 momenti memorabili Dell serata)
JK: “Ne sono a conoscenza. Ho anche pensato scherzando che in sto periodo dovrei definire meglio gli addominali”.

JH: “Come esibirmi e vincere, mi è altrettanto piaciuto incontrare gli artisti che amo. Abbiamo incontrato tantissimi artisti importanti come DJ Khaled, John Legend, Taylor Swift, Lil Pump, etc. Sono stato molto orgoglioso e felice.”

JK: “Abbiamo incontrato molte celebrità, ed è stato davvero bello quando ci hanno detto che erano nostri fan. Inoltre durante la serata c’erano continue interruzioni pubblicitarie, e venivano sempre ai nostri posti per parlare e scattare foto, è stato divertente”.

JH: “Onestamente, per l’afterparty… Dopo un’esibizione ci sono da fare molte cose. Dobbiamo parlare coi fan. Credo che questo sia molto più importante di un afterparty, inoltre bere champagne tra noi è molto più bello. Siamo tutti stanchi, e diamo priorità al sonno”

🔸Obiettivi futuri

RM: “I numeri non sono sempre importanti, ma a volte sì. Il nostro primo obiettivo per l’album era di entrare nella Billboard200 e in posizione 10 nella BB100. Ora come ora, sognamo di arrivare in prima posizione in BB 200, ma più di tutti, goderci il momento”.

SG: “Vorrei essere #1 in Hot100 e 200, andare ai Grammys, e fare un tour degli stadi di tutto il mondo. Vorrei diventare il cantante più influente al mondo… cose difficili da dire ad alta voce quanto impossibili. Ora che l’ho detto, mi impegnerò al massimo.

JK: “In un’intervista all’estero ho detto che il prossimo mixtape dei BTS sarà il mio. Parlando coi produttori dell’agenzia mi hanno chiesto cosa seriamente ne pensassi, quindi mi sto preparando molto. Non so quando lo rilascerò, ma mi imegnerò al massimo per ottenere il miglior risultato”.

RM :”Dopo il debutto, i nostri erano piccoli obiettivi, impegnarci a dimostrare qualcosa. ora che siamo a confronto col grande mercato musicale, pensiamo sempre a come rendere la musica, i testi e la narrazione complessiva coerenti l’un l’altro. Il nostro obiettivo ora è di fare tutto nel dettaglio”.

🔸Extra

JM: “A proposito delle minacce di morte, ne sono rimasto sconvolto, essendo già la seconda volta. Più di tutto mi sono preoccupato che i fan potessero preoccuparsi troppo. Non potevo essere debole a riguardo, dovevo farlo per i fan, inoltre la mia agenzia mi ha protetto, quindi non c’è nulla di cui preoccuparsi”.

I BTS Rappresentano il Passaggio Tra il Presente ed il Futuro del K-pop

Di Diyana Noory ~ Jun 6 2017, 3:46pm 

I testi K-pop tendono ad andare sul sicuro, ma le canzoni dei BTS affrontano temi che trattano di cyberbullismo, suicidio, oltre a criticare la violenza della polizia. 

La band K-pop dei BTS simboleggia non solo la globalizzazione della musica ma in generale anche l’impatto di Internet sul successo (del genere) pop. Il mese scorso sono diventati il ​​primo gruppo K-pop  a vincere un premio ai Billboard Music Award, rompendo cosí la serie dei sei anni consecutivi di Justin Bieber nel collezionare il premio come Top Social Artist. La fama è stata ben meritata; nell’ultimo anno hanno mantenuto per 31 settimane il 1° posto nei Billboard Social 50 ed i loro fans hanno twittato l’hashtag #BTSBBMAs più di 320 milioni di volte.

Dalla loro apparizione ai BBMAs, i nomi dei BTS sono comparsi sulla prime pagina dei grandi mezzi di comunicazione con introduzioni riguardanti il gruppo. I membri del gruppo sono Jeon Jungkook, Jung “J-Hope” Hoseok, Kim “Jin” Seokjin, Kim “Rap Monster” Namjoon, Kim “V” Taehyung, Min “Suga” Yoongi e Park Jimin. BTS significa Bulletproof Boy Scout, e sono anche conosciuti come Bangtan Boys. Proprio come altri popolari gruppi K-pop, il loro fanbase A.R.M.Y. è enormemente responsabile per il loro riconoscimento globale. È stata la promozione dei fan del gruppo che ha fatto ottenere loro il premio come Top Social Artist, ed i fan si sono anche uniti per far si che fossero invitati a partecipare ai BBMAs. La petizione dei fan ha ricevuto più di 100.000 firme, e successivamente ad un tweet i loro desideri sono stati esauditi. Il primo premio americano dei BTS ed il successo del loro album Wings nelle classifiche di Billboard segnano nuove vette per il gruppo.

Per tutti i confronti che le persone fanno con altri gruppi, non esiste un equivalente occidentale ai BTSsono un fenomeno completamente nuovo. Il successo dei sette ragazzi non sta solo superando tutti i records ma anche tutti gli stereotipi ed i limiti, oltre a trovare il successo in tutto il mondo senza incarnare l’ideale della star anglo-pop. Mentre alcuni atteggiamenti etnocentrici degli ascoltatori occidentali li portano a considerare le stelle K-pop come “Asiatici casuali truccati e con mascherine”, la presenza dei BTS ai BBMAs ha esposto il pubblico a volti nuovi. La loro traccia “Not Today” ha bloccato quelle di Harry Styles e Niall Horan dalla cima della classifica di Billboard Twitter Top Tracks, reclamando il primo posto per la terza settimana consecutiva. Hanno avuto 43 successi nella classifica World Digital Song Sales con quattro di essi al 1° posto, legandoli con PSY. Sono anche l’unico gruppo K-pop ad aver avuto un album nella top 40 di Billboard 200. Attualmente, i BTS si stanno esibendo in Giappone nell’ultima tappa del loro Live Trilogy Episode III: The Wings Tourle date USA del tour sono andate esaurite in minuti.

https://www.youtube.com/watch?v=-oRwL1gVhCc

Il K-pop sembra essere un’industria ermetica governata da grandi attori come YG e SM Entertainment, ma i BTS sono i ragazzi d’oro improbabili di una piccola etichetta indipendente e società di gestione chiamata BigHit Entertainment. Stanno trasformando le aspettative nell’industria K-pop con il loro approccio non convenzionale. Si sono uniti quando il produttore Pdogg è stato scoperto da Bang Si Hyuk (aka “Hitman” Bang), l’Amministratore Delegato e Produttore Esecutivo della BigHit, ed il produttore ha poi incontrato un adolescente Rap Monster attraverso Sleepy mentre era ancora nella scena underground. Suga e J-Hope si sono uniti attraverso audizioni a livello nazionale, e di 30 trainee sono rimasti in tre con altri membri aggiunti successivamente. La BigHit ha completamente abbracciato il mondo imprevedibile dei social media; i ragazzi comunicano direttamente con i loro fan attraverso delle registrazioni, i video delle BANGTAN BOMB, e gli aggiornamenti di Twitter ed Instagram gestiti da tutto il gruppo (non hanno alcuna intenzione di creare degli account separati).

I BTS non hanno dovuto compiacere il pubblico occidentale per trovare successo qui. “Non credo nel rilasciare canzoni inglesi per il mercato americano, come hanno fatto molti artisti K-pop”, ha detto Bang a Billboard. Le canzoni più popolari del gruppo possono anche avere dei titoli in Inglese facili da ricordare, ma i loro testi fluiscono senza problemi in Coreano salvo per alcune frasi in Inglese. Rap Monster ha imparato l’Inglese guardando Friends, così si è occupato delle interviste del gruppo sul Magenta Carpet dei BBMAs e ha pronunciato il suo discorso di accettazione (che ha concluso in Coreano) mentre i fan gridavano a sostegno. Nonostante un riconoscimento Americano visto come un quantificatore di successo internazionale, i BTS rimangono fedeli alle loro radici coreane in un mondo in cui l’America è il centro del mercato della musica globale. Questo non è per sminuire i loro molti premi in Corea e altrove, ma dimostra la necessità di dover modificare le canzoni in Inglese per essere gli unici nelle classifiche occidentali.

Le radici musicali dei BTS si trovano nella musica hip hop, ed i loro testi si appoggiano fortemente alle lotte e all’entusiasmo dei giovani. Ogni membro è coinvolto nella scrittura, nella composizione e nella produzione dei loro brani, ed il loro ultimo album Wings (rilasciato come You Never Walk Alone) include canzoni da solisti che riflettono il loro stile musicale. Rap Monster è influenzato da Nas e Drake mentre Suga ha nominato Kendrick Lamar, ed il canto di Jungkook è influenzato da Charlie Puth e Justin Bieber. Jungkook ha realizzato la cover delle canzoni del primo e del secondo (1, 2, 3, 4) insieme a Jimin, compagno maknae (il più giovane del gruppo). “N.O” è rivolta all’educazione competitiva della cultura Coreana, e “Blood, Sweat & Tears” illustra i dolori dell’amore coinvolgente. In “Change“, Rap Monster introduce il cyberbullismo, le rigide gerarchie della Corea del Sud e l’alto tasso di suicidio, accanto alle critiche di Wale sulla brutalità della polizia e del governo Americano. In tutto il suo intenso mixtape Agust D, Suga riflette apertamente sulle sue lotte con l’ansia e la depressione. “Cerchiamo di essere onesti con noi stessi e questo ci aiuta in qualche modo ad essere più flessibili nel censurare la nostra musica. La musica parla da sé e crediamo che la gente possa immedesimarsi con la nostra musica se rimaniamo fedeli ai testi scrivendo cosa pensiamo e cosa proviamo,” spiegano. I testi K-pop tendono ad andare sul sicuro a causa dei valori sociali tradizionalisti, ma le canzoni dei BTS seguono i temi della crescita personale mentre cercano di rimanere il più fedele possibile a loro stessi.

NOISEY: Congratulazioni per aver vinto il premio Top Social Artist. Come vi sentite riguardo a tutta questa nuova attenzione che state ricevendo dai BBMAs?

Rap Monster: Secondo quanto è stato riportato dalle statistiche ufficiali, abbiamo ricevuto 320 milioni di voti, e questo è davvero incredibile. Siamo veramente grati per tutta l’attenzione che stiamo ricevendo in seguito ai BBMAs e stiamo ancora cercando di realizzare che è tutto reale! Fa piacere essere notati in tutto il mondo, e siamo onorati di essere stati nominati e di aver vinto il premio.

Chi eravate impazienti di incontrare o vedere ai BBMAs?

BTS: Drake e John Legend. Ma ad essere sinceri, letteralmente tutti sul palco e nei posti erano nella nostra lista dei sogni delle persone che avremmo voluto incontrare o vedere.

Suga, in “Agust D” avevi previsto, “il prossimo sará Billboard”. Qual è la tua prossima previsione per BTS? 

Suga: Prevedo che la nostra prossima tappa sará esibirci con una canzone dei BTS sul palco di Billboard.

Poiché il K-pop è così globale, ha aiutato a rendere più sensibili ai temi culturali sia i fan che gli artisti. Quali sono alcune lezioni che avete imparato visitando diversi Paesi ed interagendo con fan internazionali?

Rap Monster: È molto importante imparare la lingua di quel paese specifico, e dire la verità con il cuore.

Avete detto che “Spring Day” va inteso come un momento di ripresa, usando una metafora stagionale. Come gruppo, da cosa vi state riprendendo o superando in questo momento della vostra carriera?

V: Mi rammarico di perdere le opportunità di apprendere molte cose, ma noi andiamo avanti qualunque cosa accada.

Jimin: Mi sento come se io stessi voltando pagina rispetto al mio rimorso nei confronti della mia musica poiché voglio di più.

Rap Monster: Mi sto un pó riprendendo dall’essere deluso da me stesso

Qual è il vostro obiettivo che vorreste realizzare con la vostra musica?

Jungkook: Il mio obiettivo è quello di scrivere e cantare una canzone che mi piace da solo.

Jin: Far sì che la gente ascolti la musica dei BTS senza pregiudizio.

Jimin: Vorrei avere una voce che amo.

Che genere di rituali avete mentre componete musica?

J-Hope: Devo ascoltare dell’ottima musica per iniziare a comporre la mia musica.

Rap Monster: Accendo sempre un’insegna luminosa per il mio studio, ‘Monstudio’

V: Devo vedere un intero film scelto da me.

Suga: Lo faccio ogni volta che ne ho voglia.

Mentre i vostri video musicali includono coreografia e stili elaborati, questi ricorrono anche a metafore e trame simboliche. A cosa vi siete interessati ultimamente che potrebbe ispirare il vostro prossimo progetto?

J-Hope: Ventimila Leghe Sotto i Mari.

Rap Monster: Un film chiamato A Silent Voice.

Suga: Scappa – Get Out.

Cosa vi é piaciuto di piú girando l’America?

BTS: Incontrare tante persone diverse in tutto il paese e visitare luoghi interessanti come musei e parchi. E naturalmente, non possiamo non menzionare le grandi bistecche succose.

Quali sono i vosrti obiettivi per il prossimo anno?

BTS: Il palcoscenico di Billboard e altri spettacoli più grandi in tutto il mondo.

Avete una connessione speciale con i vostri fan, e la vostra musica è molto stimolante per loro. Cosa vorreste dire a loro in questo momento?

BTS: Il nostro riconoscimento e la nostra gioia ai BBMAs sono vostri al 100%. Vi renderemo orgogliosi tanto quanto voi ci avete reso orgogliosi negli ultimi 4 anni. Love Yourself, love myself!

 

Fonte: Noisey

Traduzione Italiana a cura di @unnie per Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt

Prendere con tutti i crediti.

I BTS ci Dicono Cosa Significa Vincere Il Premio Top Social Artist di Billboard… e Cosa Riserva il Loro Futuro

DI ALYSSA BAILEY  MAY 23, 2017 

Domenica sera ai Billboard Music Awards, i BTS, la boy band della Corea del Sud composta da sette membri (Bangtan Boys, o “Bulletproof Boy Scouts” in inglese), hanno fatto la storia diventando il primo gruppo k-pop che ha vinto il premio come Top Social Artist – sconfiggendo Justin Bieber, Selena Gomez e Ariana Grande.

Lunedì il loro nome era su tutti i canali di informazione Americana. Rolling Stone, E! Online, Mashable, People, e molti altri ancora, hanno pubblicato spiegazioni su chi sono i BTS. Questo è il più grande momento di popolaritá dei BTS in USA, ma non il primo. Gli A.R.M.Y, il fandom globale dei BTS, è costantemente in fase di costruzione da quando il gruppo si è formato nel 2013. Il loro amore per il gruppo ed il potere dei social media hanno contribuito a spingere i ragazzi ad un livello di riconoscimento globale che altri gruppi k-pop hanno raggiunto.

I membri dei BTS – Jin, Suga, J-Hope, Rap Monster, Jimin, V e Jungkook – hanno pubblicato nove album e stanno concludendo il loro Tour mondiale BTS Live Trilogy Episode IIICompongono le proprie canzoni che coprono molti generi (dall’hip-hop e rap a ballate potenti) e hanno ricevuto riconoscimenti per le loro coreografie perfettamente sincronizzate ed elaborate sia sul palco che nei loro video musicali. Twitter ha creato per loro un’emoticon speciale; gli spettacoli statunitensi del gruppo sono andati esauriti in ore

ELLE.com ha intervistato i BTS prima della premiazione riguardo a cosa avrebbe significato per loro vincere il premio come Top Social Artist di Billboard, come si sono riuniti presso la società Big Hit Entertainment (in Corea del Sud, le aziende musicali reclutano e mettono insieme gruppi di artisti chiamati idol) e cosa possiamo aspettarci in futuro.

I notiziari Americani dicono che siete sul punto di “sfondare” negli Stati Uniti. Come è stato per voi ragazzi apprendere tutto ció?

Rap Monster: Penso che sono accaduti molti miracoli, dalla emoticon di Twitter ai Billboard Music Awards. Ma allo stesso tempo, abbiamo appena iniziato e ci sono cose ancora più sorprendenti da realizzare per i BTS e non vediamo l’ora che ció accada.

J-Hope: È un tale onore per i BTS, e dovrei dire che è solo un inizio. Noi vogliamo andare e andremo sempre più in alto. Tutto è possibile grazie al supporto dei nostri fan di tutto il mondo.

Jungkook: A volte è semplicemente incredibile; forse è stata parzialmente un pó di fortuna. Ma noi facciamo del nostro meglio e continuiamo a lavorare qualunque cosa accada. I fan ci hanno sostenuto così tanto, ci amano. Da qui vorremmo andare più in alto.

Cosa significherebbe per voi ragazzi vincere il premio Top Social Artist ai BBMAs?

Rap Monster: È semplicemente una cosa straordinaria che potrebbe accadere ai BTS – prima di tutto, essere invitati ai BBMAs dove tutti questi artisti di prim’ordine si riuniscono nello stesso posto. Se vinceremo il premio Top Social Artists, questo sará possibile grazie agli A.R.M.Ys (i nostri fan) di tutto il mondo, ed il nostro onore e la nostra gratitudine vanno direttamente a loro.

Quale impatto vorresti avere sulla scena musicale Americana?

Suga: Voglio essere sulla Billboard Hot 100 con un singolo che ha un testo coreano.

Jimin: Vorrei che i BTS potessero creare un modello k-pop con la migliore musica e contenuto, così da avere  un impatto positivo sulla scena musicale americana.

Potete raccontarmi un pó della vostra storia? Siete tutti dei compositori, cantanti e ballerini incredibili. Come avete sviluppato queste abilità e come avete capito che la musica era la vostra vocazione?

Rap Monster: Amavo comporre i testi rap quando andavo alle scuole medie. Amavo studiare, ma in qualche modo volevo essere un rapper che sa scrivere e fare rap.

Suga: Ho scritto rime e testi, un’abitudine che ho da quando ero un bambino. Sono tutti piccoli sentimenti e pensieri che attraversano la mia mente. Circa un anno dopo li mescolo tra di loro, e talvolta diventano dei fantastici testi per canzoni.

J-Hope: Quando ero piccolo, amavo la musica e mi divertivo ad esprimere me stesso attraverso il mio corpo. Quando sono salito sul palco per una ricerca di talenti nella scuola elementare sono piaciuto a tutti, ed é allora che ho deciso di diventare un musicista.

Come siete finiti tutti e sette presso la vostra azienda Big Hit Entertainment e tra i membri del gruppo finale dei BTS?

Rap Monster: Sono stato presentato al nostro produttore esecutivo, “hitman” Bang, e ho fatto l’audizione davanti a lui. Piú tardi mi confessò che dopo avermi incontrato aveva capito che il suo destino era quello di creare un “gruppo idol hip-hop”. SUGA è entrato in squadra dopo di me e J-Hope è stato il terzo membro (era molto popolare nella sua cittá natale per il suo modo di ballare). I BTS sono nati nel 2013, dopo che il resto dei quattro membri si sono uniti al gruppo.

State andando alla cerimonia di premiazione dei Billboard Music Awards. Cosa non vedete l’ora che accada?

Jin: Tutto!! È la mia prima volta a Las Vegas ed ai BBMAs. Non vedo l’ora!

Jimin: Essere invitati alla cerimonia in sé è emozionante.

V: Le esibizioni di tutte le leggende !!!!!!!!!!!!!!!

Vi siete anche esibiti negli USA. Qual è il vostro ricordo preferito del tratto Americano del vostro tour?

Jin: In tour, ho notato che molte persone parlavano in Coreano per comunicare con noi. É stato fantastico, e sono stati dei momenti speciali.

V: Ognuno degli spettacoli in Usa-Il tour è stato indimenticabile. Personalmente, il mio ricordo preferito é stato quando sono andato al MoMA [Museo di Arte Moderna] a NY ed al Museo d’Arte di Chicago. 

 

Ciò che vi distingue da altri gruppi k-pop è il fatto che trattate di argomenti personali nei vostri testi e che siete disposti a parlare apertamente della salute mentale. Come hanno fatto i brani che avete scritto–ed esprimere questi sentimenti attraverso la musica–ad aiutarvi a crescere come giovani uomini?

Rap Monster: Le mie canzoni mi hanno reso qualcuno che osserva costantemente la società e vuole essere una persona che possa avere un impatto migliore e positivo su altre persone.

J-Hope: La musica mi ha aiutato a capire la nostra giovane generazione e ad immedesimarmi con essa. Vorrei creare e scrivere più musica che la rappresenta.

Quale messaggio sperate che le persone ricevano dalla vostra musica?

Suga: Voglio che la gente ottenga energia positiva dalla nostra musica. La vita è dura, e le cose non sempre vanno per il verso giusto, ma noi dovremmo essere coraggiosi e continuare con la nostra vita.

J-Hope: Noi forniamo molti messaggi diversi alle persone della nostra generazione. Voglio che loro percepiscano una buona energia ascoltando la musica dei BTS.

Jimin: Sarebbe davvero fantastico se la nostra musica continuasse a toccare la gente. Una volta che il tuo cuore è coinvolto, si svilupperà un qualcosa di migliore e positivo.

“UNA VOLTA CHE IL TUO CUORE È COINVOLTO, SI SVILUPPERÁ UN QUALCOSA DI MIGLIORE E POSITIVO.”-JIMIN

Se insieme doveste fare una playlist di sette canzoni per un nuovo ascoltatore dei BTS, quali canzoni consigliate di ascoltare?

J-Hope: “No More Dream“, “Boy In Luv“, “DOPE“, “FIRE“, “Save ME“, “Blood Sweat & Tears”, “Not Today“.

Il modo in cui ballate è incredibile. Per qualcuno che non ha familiarità con la vostra musica, quale video musicale credete che mostri la vostra coreografia migliore come gruppo?

“DOPE” e “Save ME”.

Qual è stata la coreografia più difficile da imparare?

“Spring Day”: una coreografia molto moderna.

Voi ragazzi state per concludere il vostro tour BTS Live Trilogy Episode III. I fan che cosa possono augurarsi di vedere esplorato in futuro dalla vostra musica?

Jin: Ci stiamo ancora lavorando, ma come avete visto negli ultimi tour, qualunque cosa avverrá dopo sarà molto eccitante e speciale.

Jimin: Una nuova trama e qualcosa che possa piacere a tutti. Non vedo l’ora di ricevere il vostro sostegno!

Come è evoluto il vostro modo di comporre canzoni lavorando insieme? Il vostro modo di scrivere musica è stato influenzato dal vostro successo internazionale e negli Stati Uniti, sapendo che ora è per un pubblico mondiale?

Suga: Il mio stile non è cambiato. Cerco di non essere influenzato dal successo o dalla popolarità.

Jungkook: Mi ha fatto venire voglia di creare musica più fresca e migliore ed è per questo che tutti cerchiamo di ascoltare e studiare più musica.

Quale delle canzoni che avete scritto ha piú significato per voi e perché?

Rap Monster: Probabilmente “Spring Day”. Ho scritto la melodia ed i testi della canzone.

Suga: Tutte le canzoni che ho scritto. Mi hanno reso una persona migliore e mi hanno aiutato a crescere.

J-Hope: “Mama”. É stata la mia prima canzone da solista, e significa molto per me perché tratta di mia madre.

Rap Monster, questa è per te: ho sentito che hai imparato l’Inglese guardando Friends, ed è una cosa impressionante! Qual è il personaggio che ti assomiglia di più? E quale personaggio di Friends credi che assomigli di piú a ciascuno dei tuoi compagni del gruppo?

Rap Monster: Chandler! Ho sempre ammirato il suo senso dell’umorismo. Ma non riesco a scegliere un membro del gruppo che assomigli a lui….

Joey: Jungkook

Ross: Jin

Phoebe: V

Monica: RM [Rap Monster]

Rachel: Non so decidere

#BTS #YOU_NEVER_WALK_ALONE Concept Photo 2 

 

Fonte: elle

Traduzione Italiana a cura di @unnie per Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Prendere con tutti i crediti.

I BTS, Halsey e Machine Gun Kelly parlano di possibili future collaborazioni

Rap Monster dei BTS ha rivelato che ha parlato di future possibili collaborazioni con Halsey e Machine Gun Kelly.

In un recente episodio del programma d’intrattenimento della MBC, Section TV, uno dei presentatori del programma ha chiamato Rap Monster dei BTS per congratularsi con lui e gli altri membri per aver ricevuto il premio Top Social Artist ai Billboard Music Awards 2017, e anche per chiedergli com’è stato essere l’unico gruppo K-Pop presente all’evento.

Per prima cosa, Rap Monster ha espresso che all’evento era emozionato alla vista di Drake, DJ Khaled e Miley Cyrus, ma ha specialmente scioccato tutti quando ha rivelato che ha parlato con Halsey e Machine Gun Kelly per delle possibili collaborazioni.

“[Abbiamo parlato con] Halsey e Machine Gun Kelly. Abbiamo parlato di come potremmo collaborare insieme in futuro.”
-Rap Monster dei BTS

I membri del programma sembravano anche loro emozionati, mentre lodavano i BTS per la loro crescente popolarità e per il loro riconoscimento a livello internazionale, li hanno anche ringraziati per rappresentare e far luce sul K-Pop.

Guardate qui sotto il video!

Fonte: Koreaboo

Traduzione Italiana a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Prendere con tutti i crediti.

Intervista telefonica con Rap Monster dei BTS riguardo la vincita ai BBMAs, i loro sogni e obbiettivi

Billboard Awards BTS “Era come se stessimo sognando, come se fossimo in trance”

KHJ = Kim Hyunjung, giornalista

RM = Rap Monster

KHJ: Quando si parla dei Billboard Music Awards, si sa che è un mondo che rappresenta le classifiche musicali. Bisognerebbe anche sapere che in realtà non è facile entrare nella classifica di Billboard se non si tratta di pop inglese. Ieri però abbiamo ricevuto buone notizie dai Billboard Music Awards 2017. BTS, il gruppo del nostro paese con 7 membri, ha guadagnato il premio per la categoria “Top Social Artist”. È la prima volta che un gruppo K-pop vince un premio di Billboard, quindi il mondo intero è emozionato. Gli altri nominati erano Justin Bieber, Selena Gomez ed Ariana Grande. Si può capire che è un premio notevole solo guardando gli altri noti nominati. Nell’intervista di oggi di Hwajae, incontreremo i vincitori in questione. È passato tanto dall’ultima volta che abbiamo incontrato idol per un’intervista di Hwajae.
Ci siamo collegati (via telefono) con il leader dei BTS, Rap Monster. Rap Monster, ciao. Congratulazioni.


RM: Ciao. È un piacere. Sono Rap Monster dei BTS.

KHJ: Ora siete a Las Vegas in America, giusto?

RM: Sì. Abbiamo un programma locale, quindi ci stiamo spostando via bus. Stiamo andando da Las Vegas a LA. Vi sarei grato se capiste che vi sto chiamando mentre siamo in strada.

KHJ: Sei anche educato. Sei in una situazione in cui c’è il bus che sferraglia, quindi anche noi ti siamo grati.

RM: È un onore.

KHJ: Onestamente, ve lo aspettavate un po’?

RM: Certo (ride). Me lo aspettavo tanto. Mi continuavo a ripetere di non aspettarmi nulla, ma non riuscivo a farne a meno. Ma se ci hanno chiamati e fatti venire fin qua, non intendevano forse darci il premio? Ma comunque, (mi sono detto) non aspettarti tanto; penso che fossi bloccato in questo tipo di dilemma.

KHJ: Quali erano i tuoi pensieri e sentimenti quando hanno detto il nome “BTS” e vi hanno chiamati sul palco?

RM: Abbiamo parlato anche di questo tra di noi, ma non avevamo il senso della realtà. Davvero, quando siamo saliti sul palco camminavamo come se fossimo in trance, ma le persone che erano davanti a noi… Persone come Drake e Dj Khaled erano seduti lì, quindi sembrava quasi che stessi sognando.

KHJ: Come se stessi sognando? In passato, quando passavate dei momenti difficili ad esercitarvi mentre eravate trainee, sognavate dei palchi come questo, vero?

RM: Sinceramente, non ho mai sognato di arrivare fino a questo punto. Quando eravamo ancora dei trainee e circa un anno prima del nostro debutto, andavamo a vedere i concerti dei nostri sunbaenims all’Olympic Gymnastic Arena, ci dicevamo “Non dovremmo stare su un palco del genere almeno una volta prima di ritirarci?” Onestamente, penso di non aver mai osato immaginare che avremmo ricevuto un premio di fronte a questa gente e ad una cerimonia come i Billboard Awards.

KHJ: Quindi quando guardavate i concerti all’Olympic Gymnastics Arena, pensavate “Non dovremmo tenere un concerto all’Olympic Gymnastics Arena almeno una volta prima di morire?” Era questo il vostro sogno?

RM: Hai praticamente detto quello che ho detto io (prima). Seriamente.

KHJ: Quei trainee hanno avuto modo di salire sul palco dei loro sogni ai Billboard e ora hanno il qualificativo “il primo gruppo K-pop (a vincere i BBMAs)” attaccato al loro nome.

RM: È un onore.

KHJ: Quale pensi sia l’elemento che attrae la popolarità anche dai fan stranieri? Quale pensi sia la chiave?

RM: Anche la stampa locale ci fa questa domanda, quindi ho la risposta, ci ho pensato molto. Ho anche chiesto agli altri. Penso che il K-pop sia come una serie di regali. Come dei pacchi regalo. Musica, coreografia, video musicali e la comunicazione sui Social Network come abbiamo sempre fatto. Penso che sia per questa combinazione di cose, quindi se ti innamori per una cosa, per esempio se vieni per ascoltare musica, vedrai il video musicale e penserai “la coreografia è figa”. Allora inizierai a guardare le performance e finirai a guardare e cercare nostri video divertenti su YouTube. Allora andrai sui nostri Social Network e penserai “Quindi sono queste le cose a cui pensano”. Penso di poter dire che ci siamo resi facilmente accessibili. Penso sia tutto strutturato in modo che sia semplice diventare nostri fan. E più di tutto, abbiamo sempre parlato di storie della generazione giovane nelle nostre canzoni e nei nostri testi, e penso che le emozioni dei più giovani da altre parti del mondo siano simili a quelli della Corea. Sotto questo aspetto, penso sia più facile per le persone pensare “anche questa gente in Corea la pensa così”, così guadagnando il loro supporto.

KHJ: Questo viene percepito anche quando cantate in Coreano? Anche nei testi?

RM: Ultimamente Internet e tante altre cose si sono sviluppati molto, quindi anche quando scriviamo un tweet ci sono tantissime persone che lo traducono immediatamente, non solo in Inglese, ma anche altre lingue come Rumeno o Portoghese.

KHJ: Traducono? Quindi vengono aggiunti dei sottotitoli. In tutte le lingue del mondo.

RM: Esatto. Molti dei nostri contenuti hanno sottotitoli, quindi alcune volte questo rende più facile sapere cosa diciamo o cosa scriviamo nei nostri testi. Ci piacciono molto i benefici dei media.

KHJ: Un pacco regalo fatto di tutte queste cose. In un certo senso, si può pensare ai BTS come al tocco finale di quel set di regali e del 2017.

RM: Grazie di averlo detto.

KHJ: Ma Rap Monster, come fai ad essere un oratore così bravo?

RM: Grazie. Rappresento il team e ho tante opportunità di parlare, quindi mi sento di dover parlare meglio per incrementare la dignità del gruppo (ride). Mi metto diverse cose in testa e ci penso spesso.

KHJ: Hai anche fatto le interviste in Inglese perfettamente. Penso che quel pacco di regali di cui parlavi prima sia giusto per molte ragioni. Penso che i nostri idol siano alquanto fantastici, e iniziando dall’Olympic Gymnastics Arena, ora avete vinto un premio di Billboard. Qual è il vostro prossimo obbiettivo?

RM: Il nostro prossimo obbiettivo è quello di fare un tour mondiale negli stadi. Quando parlo di stadi, parlo di luoghi con una capacità di minimo 30.000-40.000 persone fino a 50.000. Penso che il nostro prossimo obbiettivo sia fare un tour mondiale negli stadi.

KHJ: In altre parole, noi persone di mezza età possiamo capire, un tour dove persone come Michael Jackson si sono esibiti per 30.000-40.000 persone?

RM: Sì, vogliamo diventare così.


KHJ: Prima hai detto che sei andato ad un concerto all’Olympic Gymnastics Arena e hai pensato “voglio diventare come quei sunbaes”, chi erano quei sunbaes?

RM: Ora sono conosciuti come Highlight. Noi andammo a vedere i Beast, poi gli Highlight in concerto all’Olympic Gymnastics Arena nel 2012 perché ci fu l’occasione. Li guardammo seduti in dei posti lontano.

KHJ: Avevate dei posti lontano? (Ride)

RM: Erano così fighi che ci siamo detti “Diventiamo anche noi come quei sunbaenims, non importa come”. Anche ora, qualche volta ne parliamo tra di noi. Ne parliamo ancora (ride).

KHJ: Dovresti essere ancora più contento perché ora siete arrivati (in cima) dopo tutto quel duro lavoro. Sarete esausti perché avete sempre una schedule così piena. Quando tornerete alla vostra città natale, qual è la prima cosa che volete fare?

RM: A me piace andare al parco e guardare la natura. Qualche volta vado a Gyeongbokgung e riempio un po’ il mio vuoto di emozioni. In Corea hanno aperto “Seoullo 7017” (è un progetto dove una delle strade elevate di Seoul viene trasformata in un percorso pedonale).

KHJ: Sì, seoullo. Sei al passo con gli eventi attuali? Come facevi a sapere che hanno aperto “seoullo 7017”? Nonostante viaggi molto all’estero.

RM: Viaggiamo molto con l’aereo e ci danno sempre dei giornali. Li sto leggendo.

KHJ: Sembra che bisogna essere così per essere un idol a livello globale (ride). Rap Monster, ancora una volta, congratulazioni. Spero che riuscirai a tornare presto alla tua città natale per fare passeggiate curative nei parchi e a seoullo 7017. Continuerò a fare il tifo per voi sperando che continuerete con queste belle attività e che riuscirete a fare con successo un tour mondiale negli stadi. Grazie.

RM: Sì. Grazie dell’intervista.

Fonte: Naver

Trans cr. ctribeat
Traduzione Italiana a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
PER FAVORE PRENDERE CON TUTTI I CREDITI.

[STARCAST] “FIRE ai Billboard”… 25 ore con i BTS a Las Vegas

Hanno avuto le mani sudate per tutto il giorno

Anche se ci provano a non essere agitati,

è impossibile non esserlo.

Ecco
B.I.L.L.B.O.A.R.D.

I riflettori
appartengono a loro.

Il Magenta Carpet

Dall’interno

all’esterno,

tutti urlano per i BTS.

I BTS sono entrati ai Billboard. Sono diventati gli eroi del “Top Social Artist”. Il trofeo che Justin Bieber si è portato a casa per 6 anni di seguito. Ora appartiene a loro.

“Non è semplicemente un fan che vota, vi chiederete?”

I voti degli “A.R.M.Y” da tutto il mondo
erano più di 320 milioni.

Questi fan si sono riuniti per riuscirci

320.000.000

Ecco perché non riuscivano a restare calmi. Perché questa è un’opportunità che gli è stata data dai fan. Hanno fatto del loro meglio in questa calda giornata con 37 gradi.

Ancora una volta ci hanno messo il loro “Blood, Sweat and Tears*” (ndr. *Sangue, sudore e lacrime). Poi una “Spring Day*” (ndr. *Giornata di primavera) è arrivata. Tutti hanno urlato “DOPE*” (ndr. *Figo, fantastico)!

E io mi sono unito a loro in questo momento glorioso. Dalla preparazione per il tappeto rosa fino all’assegnazione del premio. Tutto in esclusiva su STARCAST.

Ecco la suite al MGM Hotel in Las Vegas. I BTS erano impegnati già dal primo mattino. Hanno provato a diventare ancora più belli e curati di qualsiasi altro giorno.

“Partiamo per i Billboard!”

“Billboard era solo una parola nella nostra immaginazione. E’ un onore enorme vedere il palco di persona. Saremmo così contenti se portassimo a casa un premio.” (JIMIN)

“Grazie ai fan ci possiamo prendere una pausa a Las Vegas. Grazie mille per averci dato quest’opportunità!” (JIN)

“Sono i Billboard che noi sognavamo. Sono davvero agitato. Non vedo l’ora di vedere le performance di Drake e Ed Sheeran. Non ci credo che loro siano alcuni dei candidati.” (J-HOPE)

“E’ fantastico. Siamo il miglior gruppo K-pop? Ci sentiamo sotto pressione, ma spero che molte persone inizieranno a sapere di più sul K-pop grazie a noi.” (SUGA)

“Mi mancano i nostri fan qui. Sono gli A.R.M.Y che ci hanno concesso di essere uno dei candidati per “Top Social Artist”. Grazie mille.” (RAP MONSTER)

“Essere ai Billboard insieme ai miei cantati preferiti sarà un prezioso ricordo per me. Anche se spero che riceveremo un premio, sarei comunque contento se non fosse così.” (V)

“Tutto è così nuovo e fantastico in confronto agli atri premi. Vorrei davvero tanto esibirmi su quel palco. Spero che continueremo a partecipare ai Billboard. Faremo del nostro meglio!” (JUNGKOOK)

JIN ha preso il suo telefono dicendo “ricordiamoci di questo momento per sempre…” e anche JUNGKOOK e JIMIN hanno fatto delle foto aegyo per gli A.R.M.Y.

“Ci state guardando, A.R.M.Y?”

“BTS Aegyo”

Ora andiamo ai

Billboard!

Questa è la T Mobile Arena. Questo è il posto dove si terranno i Billboard Awards. La temperatura oggi ha raggiunto 37 gradi. Ma i BTS sono ancora più bollenti.

Billboard ha catturato i fan

e ha sottolineato la popolarità dei BTS a livello mondiale.

Tenevano in mano i nomi dei BTS in Coreano

e addirittura cantavano le loro canzoni.

I BTS
camminavano fiduciosamente

la “strada fiorata” fatta dagli A.R.M.Y.

Non è facile arrivare ai Billboard ① Dopo che hanno finito di fare foto al muro delle foto, ② le interviste con i giornalisti locali li stanno aspettando.

Poi tocca a ③ le interviste per la TV. Sono stati intervistati dai famosi canale televisivi “ET”, “Allen” e “ABC”. RAP MONSTER ha avuto un grande ruolo qui.

I Billboard sono stati filmati ④ in diretta. Sembravano rilassarsi sempre di più quando vedevano J-HOPE mostrare alcuni dei suoi lati più birichini.

Non è finita finché non sono finiti i Billboard. ⑤ Hanno anche incontrato dei giornalisti locali di riviste online. Hanno fatto interviste per più di un’ora in questa calda giornata.

E dopo tutto questo, è ora che cominci la festa. I BTS salgono con disinvoltura gli scalini. (Feat. Io che non gli faccio fare cose strane)

“Non so quando smettere di essere sorpreso. Ci è stato concesso di essere qui solo grazie agli A.R.M.Y. Che cosa ci aspetta nel futuro…?” (JIMIN)

“Ci stiamo divertendo tantissimo tutto grazie al vostro amore. Vi amo tanto.” (V)

“Io credo che gli A.R.M.Y siano qui con noi ora. Siete sempre stati al nostro fianco, ovunque fossimo. Grazie sempre.” (RAP MONSTER)

“Noi saremo i BTS che si estendono fino a raggiungere tutto il mondo. Vi amo così tanto, A.R.M.Y!” (J-HOPE)

“Grazie per averci concesso di venire in questo posto. Ci impegneremo tanto per diffondere il K-pop. Siete i migliori, A.R.M.Y! (JUNGKOOK)

“Non c’è bisogno di aggiungere altro. Vi amiamo tanto, A.R.M.Y.” (SUGA)

“Grazie per averci mandato ai Billboard Awards. Faremo del nostro meglio per ripagarvi dei vostri sforzi. Grazie di amarci.” (JIN)

Finisce qui la storia dei BTS che dominano i Billboard. Ma non possiamo finirla così, vero? Ecco un bonus dei BBMA 2017.

Scusate per la pessima qualità

Preparatevi ad un attacco di cuore

Fonte: Starcast Naver

Articolo = Las Vegas (America) | Kim Soo Ji (Dispatch)
Foto = Las Vegas (America) | Kim Min Jung (Dispatch), Billboard

Traduzione Italiana a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Per favore prendere con tutti i crediti.

BTS vincitori ai BBMA: 5 cose che dovresti sapere del fenomeno K-Pop

La boy band  ha battuto Justin Bieber, Selena Gomez e Shawn Medes per il Top Social Artist

By Jeff Benjamin

Scopri i BTS, vincitori ai Billboard Music Awards, un gruppo K-pop maschile con un enorme seguito sui social network. 

Ai Billboard Music Awards di Domenica, i candidati per il Top Social Artist includevano quattro nomi che non avevano bisogno di presentazioni: Justin Bieber, Selena Gomez, Ariana Grande e Shawn Mendes. Nessuno di loro peró è tornato a casa con la statua – il gruppo K-pop dei BTS ha invece accettato con entusiasmo il premio. I sette Coreani, Rap Monster, Jimin, Suga, J-Hope, Jin, V e Jungkook, hanno debuttato la scorsa notte sul red-carpet americano, ma la loro vittoria ai BBMA non è stata il loro traguardo piú importante. Scopri perché sono il fenomeno del momento sui social network e perché sono il gruppo pop internazionale giusto da seguire. 

1. I BTS scrivono e producono K-pop socialmente consapevole.

Dando un’occhiata a Psy ci si rende conto che il K-pop tende a concentrarsi sulla creazione di tracce accattivanti con un occhio verso la corrente occidentale. I BTS (acronimo per il termine coreano “Bangtan Sonyeondan” o in inglese “boy-scout a prova di proiettili”) invece risaltano come un’anomalia tra i loro colleghi. Mentre gli altri gruppi K-pop si concentrano su canzoni che riguardano cuori spezzati o far feste, i BTS sono entrati in sintonia con il pubblico toccando argomenti come la salute mentale (Whalien 52″, che affronta la solitudine, traccia dell’album del 2015), la politica (“Change”, collaborazione di Rap Monster con Wale) e perfino il potere femminile (” 21st Century Girl”, che è stata eseguita sulla televisione Coreana). I membri inoltre hanno scritto molte delle loro canzoni, assumendo sempre più il ruolo di produttore con versioni successive – anche questa una rarità nel K-pop. Rap Monster, Suga e J-Hope hanno scritto e prodotto interamete il singolo “Save Me” del 2016. 

2. Biglietti sold out per il tour americano.

Prima di quest’anno, i BTS si erano esibiti in piccoli teatri in due diversi tour negli States. Il loro ‘BTS Live Trilogy Episodie III: The Wings Tour’ del 2017 ha visto invece il tutto esaurito degli stadi americani. Il tour negli USA prevedeva originariamente solo tre spettacoli al Prudential Centre di Newark, all’Allstate Arena di Chicago e all’Honda Center di Anaheim. Ma dopo che i biglietti sono esauriti in pochi minuti, sono state aggiunte ulteriori due date a Newark e Anaheim.

3. I BTS sono dei “mostri” per quanto riguarda le vendite in tutto il mondo. 

Mentre i BTS sono un colosso commerciale nella loro nativa Corea del Sud, con il loro album ‘Wings’ che è stato l’album più venduto della Corea durante il 2016, le loro vendite sono forti anche in territori in cui i fan non parlano la loro lingua. Wings, nella sua prima settimanaha venduto 16.000 copie e ha raggiunto il 26° posto della Billboard 200, rendendolo l’album K-pop più alto in classifica e più venduto in America fino ad oggi. L’album ha inoltre debuttato al 62° posto della classifica degli album U.K. e la versione giapponese recentemente pubblicata del loro album Blood Sweat & Tears ha superato la classifica Japan Hot 100 con più di 200.000 copie vendute. 

4 – Ogni probabilità era contro di loro.

I BTS sono nati nel 2013 dalla BigHit Entertainment, una casa discografica coreana relativamente piccola, e per lo più sconosciuta, fino a quando i BTS non hanno debuttato nel 2015 con ‘I Need U’, il loro primo successo Top 10 nel loro paese. Quando cantanti K-pop come Psy, CL, Wonder Girls, BIGBANG e Girls Generation hanno raggiunto il successo americano, questi provenivano da agenzie grandi come SM Entertainment, YG Entertainment e JYP Entertainment, le quali avevano anni di successi alle loro spalle. 

5. Il seguito di followers che hanno sui social network non è uno scherzo.

Cosa insolita ma  nessun membro dei BTS ha un account personale. Questa strategia ha peró portato a numeri enormi per i loro account di gruppo su Twitter (dove 5,9 milioni di followers attualmente vedono i membri che postano messaggi personali, foto e playlist musicali), Facebook (4,3 milioni ), YouTube (3,9 milioni), Instagram (3,6 milioni), piú ulteriori 5 milioni sulla popolare V App Coreana, dove gli artisti fanno trasmissioni in diretta durante le quali i fan di tutto il mondo possono chiacchierare con il gruppo. Il loro successo sui social media li ha visti trascorrere, finora, 31 settimane al Numero Uno della classifica Social 50 di Billboard, una classifica mondiale degli artisti più popolari tra le piattaforme online, un’impresa che sicuramente ha aperto la strada per la vittoria di ieri sera. 

Fonte: RollingStone

Traduzione Italiana a cura di @unnie per Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Per favore prendere con tutti i crediti.