Crea sito

[TRAD ITA] Dream Glow – BTS (Jin, Jimin & Jungkook) ft Charli XCX (BTS WORLD OST Part 1)

Passo tutta la vita
Seguendo la notte
Non posso vedere i segnali di stop
che cosa dirai?
Hey
Vagando pacatamente
Dritto nei miei sogni
È tutto quello che vedo
Che cosa dirai?
Hey

Sento sempre qualcosa di più grande
Qualcosa di davvero folle
Continua a brillare
Rendilo più splendente di un riflettore
Hey Hey
A volte mi fermo e guardo
Seguo i miei sogni proprio lì
Lo scintillio di un sogno
Alcune volte i miei sogni si realizzano
Altre volte vanno in fumo
Lo scintillio di un sogno
Hey hey

Le ginocchia sbucciate che i bravi ragazzi,
facili da crescere, nascondevano
Hey
La mia costellazione è dei frammenti di sole
Una splendida, oscura, danza d’ombra.
Hey
Senti la luce nel tuo cuore
Che non è mai stata raffreddata
Non posso perdere contro qualcuno che non ho mai battuto.
Hey Hey

Il futuro brillante eh eh eh
Fermati per un attimo eh eh eh
Splenderà
Hey Hey
I miei sogni rimangono qui eh eh eh
Non lascerò mai andare il mio sogno eh eh eh
Hey hey Brillerai hey hey
Apri le tue ali verso l’alba scura
Continua a brillare
Rendila più splendente di un riflettore
Hey Hey
Lo scintillio di un sogno

A volte mi fermo e guardo
Seguo i miei sogni proprio lì
Lo scintillio di un sogno
I miei sogni rimangono qui eh eh eh
Non lascerò mai andare il mio sogno eh eh eh
Hey hey brillerai
Hey hey brillerai
Hey Hey

LINK STREAMING

Traduzione italiana a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia. 
Prendere solo con crediti.

[TRAD ITA] Only Then by JK

canzone originale: 그때 헤어지면 돼 (Only Then), Roy Kim
Vocal Arrangement by  Jungkook @ Golden Closet
Mix Engineer – Jeong Woo @ Big Hit Studio
Mastering Engineer – Jeong Woo @ Big Hit Studio

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/413023593″ params=”color=#ff5500&auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&show_teaser=true&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

29136880_1748776888498945_2700464734113977421_n.jpg

Amarmi non è difficile
Basta stringermi forte, come stai facendo ora
Non sappiamo cosa ci aspetta in futuro
Ma mi piace che nulla sia già deciso

A chi importa cosa dicono gli altri?
Non possiamo vivere l’uno senza l’altro, e allora?
Insieme, possiamo amarci ancor di più

Se inizierà a piacerti qualcun altro
Se dovessi abituarmi a stare senza di te
Quando arriverà quel momento, quando sarà quel momento
Soltanto allora potremo lasciarci

Amarti non è difficile
Se sorrido un’altra volta, e mi prendo più cura di te
Come ci amiamo non è difficile
Se ci guardiamo come se fosse la prima volta ogni volta

A chi importa cosa dicono gli altri?
Non possiamo vivere l’uno senza l’altro, e allora?
Insieme, possiamo amarci ancor di più

Se inizierà a piacerti qualcun altro
Se dovessi abituarmi a stare senza di te
Quando arriverà quel momento, quando sarà quel momento
Allora… allora…

Che tu lo voglia o no, mi aggrapperò a te
Quando sarò così stanco da non riuscire nemmeno a camminare
Quando arriverà quel momento, quando sarà quel momento
Soltanto allora potremo lasciarci
Soltanto allora potremo lasciarci

Trad. italiana  a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia, prendere solo con crediti

Il nostro segreto? La sincerità e il talento, non i social

L’anno in cui abbiamo creduto che la scelta di diventare cantanti fosse giusta … Ansia e solitudine il nostro eterno studio…”

bts_5

(Yonhap news) Sono in quell’età in cui non importa quanto mangino, sono sempre affamati. Alle 17.00 mentre stavano facendo uno spuntino pomeridiano con patatine e biscotti si sono dimostrati essere dei gran mangioni. Per questi ragazzi, che si impegnano a suddividere i loro numerosi impegni, è arrivato il momento di provare quella nostalgia di casa e della cucina dei loro genitori, venuta a mancare con il raggiungimento del loro grande successo.

“A differenza di Jin che vive a Seul, Jimin e Jungkook abitano e Busan e se riescono gli capita di mangiare a casa una o due volte l’anno”.

Siamo riusciti ad incontrare i BTS, le celebrità quasi impossibili da incontrare se paragonate agli altri personaggi famosi di questi tempi.

I ragazzi hanno avuto un intero anno occupato da numerosi impegni “Di solito dormiamo circa sei, sette ore al giorno. Tranne V e Jin che vanno a dormire leggermente più tardi perché giocano ai videogames.” Ad ogni domanda che gli viene rivolta i ragazzi non rispondono mai in modo superficiale, neanche alle domande più semplici.

Con il loro ultimo album, “Love Yourself: Her” e il singolo “MIC Drop Remix”, hanno raggiunto le più alte posizioni ai Billboard americani, hanno venduto più di 1,5 milioni di album guardando i risultati della Gaon Chart, e hanno ricevuto diversi Daesang da numerosi e differenti Show di premiazione. I BTS hanno visto una crescita spaventosa in questo ultimo anno, diventando “l’imbattibile” gruppo cha ha attribuito ancora più importanza alla storia del K-Pop come avevano già fatto Seo Taiji and Boys, H.O.T , DBSK e Psy.

Durante l’intervista di un’ora i membri hanno detto “Questo è l’anno in cui abbiamo avuto molte preoccupazioni, che ci hanno accompagnato anche agli inizi di questo nuovo anno .” Hanno parlato dei loro sentimenti più profondi e nascosti, ripetendo continuamente la parola “onestamente” e guidando la nostra conversazione attraverso il racconto dei momenti delle loro conquiste, dei momenti di ansia e solitudine e raccontando come gestiscono le loro battaglie interiori.

Qui di seguito potrete leggere una ad una le nostre interviste esclusive con i BTS.

D: Molte persone potrebbero immedesimarsi nel testo di MIC Drop, e proprio come dice il testo avete avuto un anno “pieno di trofei”.

DKSDByLUQAA2Ejy

J-Hope: Quest’anno per la prima volta mi sono sentito veramente fiero di me stesso e riconosco che abbiamo raggiunto grandi traguardi. Ed è tutto grazie ai nostri fan che ci hanno incoraggiato e ci hanno trasmesso tutta la loro energia.

Jungkook: Non mi ricordo di essermi sentito nervoso né all’ “Ellen DeGeneres Show” della NBC né ai music award, questo perché mi sono fidato dei nostri fan. In quel momento è stato quando ho capito di aver fatto la scelta giusta nel decidere di diventare un cantante.

Jin: Hmmmmmm penso di essere diventato più bello. Penso i nostri fan lo capiranno dato che l’ho detto spesso per un po’ di anni. Haha. È stato un anno in cui abbiamo comunicato molto con i nostri fan. Abbiamo offerto una grande varietà di contenuti e siccome siamo riusciti a comunicare con i nostri fan attraverso diversi canali siamo riusciti ad ottenere grandi cose.

D: Molte industrie hanno analizzato la chiave del successo dei BTS e il loro valore economico. In politica è stato persino fatto uno studio sul vostro modo di comunicare. Il tutto si è ridotto a musica raffinata, messaggi in cui molti giovani possono immedesimarsi, coreografie sincronizzate e un comunicazione amichevole attraverso i social media . Cosa ne pensate a riguardo?

RM: Ci è stata rivolta questa domanda numerose volte, e io ho risposto probabilmente 200 volte ormai. Dato che ho già risposto molte volte a questa domanda i miei pensieri sono cambiati, hanno preso una forma e questa è la mia ultima versione. Io ringrazio sinceramente Bang Sihyuk PD nim per aver previsto tutto questo. Abbiamo iniziato come un gruppo hip-hop e Bang PD nim disse che avremmo dovuto essere un gruppo che doveva affrontare argomenti che dovevano essere ascoltati dalla società. Eravamo noi rapper che potevamo effettivamente realizzare il progetto e potevamo contare su membri con delle grandi abilità nelle esibizioni. Penso che la parola chiave del successo dei BTS sia “Sincerità + le nostre capacità”. La sincerità può essere vista attraverso gli occhi del pubblico, ma le persone si focalizzano solo sul fatto che utilizziamo i social media per comunicare. La cosa più importante è che, dato che siamo dei cantati, la qualità delle nostre esibizioni deve sempre essere buona, non importa cosa. Abbiamo sempre avuto questa qualità. L’abbiamo unita con la nostra sincerità con i messaggi e abbiamo continuato a comunicare. Attraverso questo viaggio Bang PD nim ci ha supervisionati e si è fidato abbastanza da supportarci. Ci ha dato libertà. Proprio come dei giocatori ci siamo dovuti prendere delle responsabilità e abbiamo dovuto “correre il rischio” ottenendo molto in cambio. Il lavoro fatto con la nostra compagnia è stato cinquanta e cinquanta, abbiamo contribuito molto entrambi. Sento come se noi fossimo il modello ideale a cui le società e gli artisti si rivolgono per diventare soci d’affari.

Suga: Ci ho pensato molto anche io dato che ero il primo ad essere curioso. Non è una cosa che può essere descritta solo con una parola. Penso che qualcuno avrebbe dovuto farlo, ma nessuno si è mai occupato di raccontarne la storia, penso che siamo partiti tutti da quel punto. Mi è capitato ultimamente di pensare “Come facevo musica prima?” e ho iniziato a rifletterci. E’ vero, sin dall’inizio Bang PD nim è sempre stato così. Una volta si sedette nel suo piccolo studio e ci chiese “Di cosa volete parlare? Pensate alla tematica in questo tempo (che avete a disposizione N.d.T.).” Noi pensammo “Tutti dovrebbero rispettare i gusti altrui.” “Perché non c’è nessuno che parla della scuola e della società in termini generali?”. È abbastanza deludente quando le persone sono convinte che il nostro successo dipenda tutto dai social media. Kim Sang-Min che è stato presentatore per il nostro Muster Fan Meeting si è complimentato con noi in un podcast dicendo “I BTS non solo hanno fatto bene, ma si sono impegnati e hanno lavorato duramente. Nessuno può vincere coloro che lavorano sodo.” Quando l’ho sentito ho pensato “Penso che abbia percepito e recepito davvero ciò che abbiamo fatto.” Mi sono sentito veramente toccato nel pensare che ci siano voluti cinque anni perché qualcuno ci riconoscesse il merito del nostro successo così come ha fatto lui.

D: Sembra che lo scorso anno voi siate stati una “macchina dei record”. Quelli più significativi sono stati il vostro record ai Billboard e la vendita dei vostri album. Quale vi ha toccato di più?

RM: Quando ci siamo posizionati ventottesimi non appena siamo entrati nella Billboard HOT 100 con MIC Drop Remix. L’HOT 100 è un titolo che ho visto sin da piccolo quindi classificarsi è stato veramente scioccante. Di solito, quando sei tra le prime 40 posizioni della HOT 100 viene considerato un successo, ma il fatto che siamo riusciti a classificarci nella Top 30 è qualcosa di fenomenale.

J-Hope: Il numero di album venduti. Mi ha impressionato molto sapere che l’album su cui abbiamo lavorato tanto duramente abbia venduto tanto.

Suga: In verità non rimango particolarmente colpito dai record o dai numeri. Sono accadute molte cose lo scorso anno, ma mi è rimasto impresso l’essere sul palco degli AMAs. Dato che lo show non è mai andato in onda in Corea ho cercato su internet e l’ho riguardato. L’essere apparsi nello show è stata un’esperienza veramente emozionante, ma l’esserci esibiti prima di Diana Ross che ha ricevuto un premio alla carriera è qualcosa che ancora non riesco a concepire.

2017112202068_0

D: La risposta specialmente negli Stati Uniti è stata davvero calorosa. I fan locali si sono impegnati in una campagna per le stazioni radio per richiedere delle canzoni da trasmettere e hanno contribuito nel classificare la vostra canzoni ai Billboard. In più  “MIC Drop” è rimasta nella HOT 100 per otto settimane consecutive e “Love Yourself” è rimasta nella Billboard 200 per 15 settimane. La vostra popolarità non ha fine. Per cosa i vostri fan locali hanno mostrato una maggiore risposta?

Suga: Non c’è un gran differenza, quando si parla di mostrare il loro amore, tra i fan coreani e quelli americani. Se dovessi scegliere proprio una cosa sola direi che amano vederci interagire insieme. Siccome siamo sempre stati insieme, non importa cosa facessimo, credo li abbia colpiti molto.

RM: Ultimamente fan è anche il pubblico che si gode ciò che abbiamo da offrire. Penso che la ragione per cui siano diventati nostri “fan sfegatati” sia perché riescono a cogliere quelle differenze, non facilmente individuabili dal grande pubblico, e riescono a distinguerle. La chimica che c’è tra i membri, i nostri messaggi sinceri, la musica e la qualità delle esibizioni, loro riescono a sentire e ad apprezzare tutto attraverso i backstage e le performance. È diventata la nostra più grande arma. Questo supera le barriere linguistiche e li motiva a fare richiesta alle stazioni radio delle nostre canzoni.

D: Ragazzi, voi siete apparsi nei tre migliori talk show americani. Vorreste condividere qualche episodio del dietro le quinte?

V: Il momento più indimenticabile è stato quando ci hanno chiesto “Perché i vostri fan sono così appassionati? Come vi siete guadagnati questi fantastici fan?” Poi RM ha risposto dato che lui e l’unico a parlare inglese fluentemente.

RM: Ci era stato programmato di apparire in tre diversi talk show e le interviste erano state programmate per essere molto brevi, ma come la produzione del talk show ha notato la grande risposta dei nostri fan e non appena ha sentito la loro “fan chant”, sono stati aggiunti immediatamente dei giochi e un segmento dove si sarebbe svolta un’intervista con il presentatore. All’inizio non era prevista la chiacchierata all’Ellen Show, ma quando Ellen ha visto i nostri fan ha detto “Non esiste! Dobbiamo fare qualcosa di più.” Quindi il segmento per la conversazione è stato aggiunto. È il potere degli ARMY.

Jin: Dato che tutti desideravamo dire qualcosa, abbiamo imparato nuove parole e frasi ad impatto dal nostro interprete Hyung-nim e li abbiamo memorizzati. Ciònonostante siccome non capivamo la maggior parte delle domande, non abbiamo potuto rispondere. V si è esercitato tutta la notte per rispondere a le domande che avrebbe voluto gli chiedessero, ma non gli sono mai state rivolte. Che carino.

V: (Dato che stava guardando il promemoria sul suo telefono con le risposte) Mi sono memorizzato tutte le risposte che erano legate a possibili domande sulle nostre esibizioni, ma Ellen non ha chiesto le domande che ci aspettavamo. Il nostro interprete Hyung-nim aveva persino detto “Queste sono le domande che vengono più frequentemente chieste …” (ride)

D: Fin dal 2013, voi raccontate dei sogni e della realtà dei giovani. Nella sua mixtape, Suga parlava della sensazione di distaccamento durante i giorni in cui lavoravate per diventare star. La realtà, la depressione, la pressione che sentivi dentro. Se ti guardi alle spalle, come hai vinto la tua ansia e a questo punto, quale diresti sia il tuo sogno?

Suga: Penso che ansia e solitudine siano compagni che ti seguono per tutta la vita. Come le ho vinte ha grande importanza per me, ma è qualcosa che devo studiare all’infinito.

I nostri sentimenti sono diversi per ogni situazione, per ogni istante, e la vita è semplicemente l’insieme di ciò per cui ti preoccupi in ogni momento. Attraverso questo articolo, voglio dire a tutti “Sono ansioso quanto lo siete voi, e anche voi lo siete. Per cui dobbiamo studiare insieme un modo per trovare la strada.” Non c’è mai stato un momento in cui non avessi un sogno, e li ho raggiunti tutti. Quando ero trainee, il mio sogno era diventare un cantante per creare la mia musica. Quando ho debuttato, sognavo di essere al primo posto nelle classifiche. Quando siamo arrivati al 1# posto, desideravo ricevere un Daesang e debuttare in Giappone e negli Stati Uniti. A dir la verità, Billboard e gli AMAs erano qualcosa che non mi sarei neanche mai immaginato, ma ce l’abbiamo fatta. Al momento, il mio desiderio non è più così ben definito come lo era in passato.

Di recente però ho cambiato un po’ modo di pensare e ho riflettuto sul fatto che la felicità e il sentirsi importante come essere umano sono altrettanto significativi (del raggiungere una meta), e in quel campo ho ancora molta strada da fare. Abbiamo ottenuto tantissimo come musicisti, e l’anno scorso è stata davvero la svolta per noi. Ho solo 26 anni, e anche se dal mio debutto nella musica sono passati più di 10 anni, è qualcosa che ho intenzione di continuare a fare ancora a lungo. L’inizio di quest’anno è stato un momento che mi ha fatto riflettere molto.

RM: Credo che l’essere umano sia programmato per sentire contemporaneamente due emozioni. Questo fa sì che l’uomo sia colui che crea, ma anche la motivazione che lo spinge a conquistare i mondi altrui. Ami una persona, ma pensi a dirle addio. Quando ti sembra di avercela fatta, allo stesso tempo pensi al fallimento e alla caduta. E’ nel nostro DNA. Come ha detto Suga, l’ansia è come un’ombra. Per spiegare un po’ il mio discorso: mio padre ha lavorato in una compagnia per 25 anni, e ha gli acufeni. Non ha sintomi quando si concentra sul suo lavoro o se sta facendo una cosa che gli piace. Tuttavia, quand’è sotto stress o se ha dei dispiaceri, i sintomi ritornano e gli rendono difficile anche vivere in maniera normale. Quando l’ansia diventa l’acufene di una persona cresce con lei, e quando si fa sera, l’ombra si allunga. Pertanto, non posso dire di aver superato queste due emozioni che si trovano sull’altra faccia del mio cuore. Tutti gli esseri umani portano inevitabilmente dentro di sé oscurità e sofferenza. Per questo abbiamo bisogno del nostro angolo felice. Per me, l’unica cosa significativa era la musica. Sono stato così fortunato da sceglierla, da lavorare con grandi amici, e raggiungere molti traguardi sia di carriera che finanziari. Mi sono creato degli angolini felici per fare pace con la mia ansia. Colleziono statuette, compro i vestiti che mi piacciono, mi piace guardare come vive la gente nei posti che non conosco. Se prendo l’autobus e vado in giro per città che non mi sono familiari mi sembra di non essere così distante dal mondo. Diventa un’opportunità per accorciare le distanze. E mi aiuta a disperdere l’ansia.

D: Se guardiamo i testi in cui sono infuse le vostre esperienze, mi pare di intravedere molti momenti difficili?

Jin: Io sono il tipo di persona che evita questi momenti, per cui mi creo una vita alternativa giocando ai videogames. Quando gioco, vivo come come un me stesso diverso, con una personalità totalmente diversa. Ho iniziato a giocare di recente, e per caso ho ritrovato amici con cui giocavo 10 anni fa. Ovvio, non li ho mai conosciuti di persona, e li conosco solo con il loro ID perchè sono amici online. Però sono stato comunque felice di ritrovarli. Mi ha riportato con il pensiero a quei tempi.

Jimin: Forse il momento in cui mi sento più stanco e solo è adesso. Abbiamo detto che questo è il nostro momento più felice, ma se penso che quando ci sarà un momento duro non avrò con me la mia famiglia e i miei amici a comprendermi, mi sento molto solo.

Un po’ di tempo fa ho ascoltato le nostre vecchie canzoni e ho guardato i live dei nostri concerti, e questo mi ha fatto sentire meglio.

img_2153

Articolo originale: Naver

Inglese: @glitter_jk @sugafull27

Traduzione italiana a cura di Rebi e Bipolica per Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Preghiamo di prendere solo con i crediti.

I BTS sono tornati! I Re del K-pop parlano del loro nuovo Album e del loro stile sempre in evoluzione (parte II)

04-bts

V

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Nel mio caso, mi piace scegliere un pezzo che spicca su tutto il resto. Mi piacciono le camicie particolari, oppure mi metto una camicia semplice e una cravatta originale. Mi piacciono anche i pezzi vintage, che si notino di più. Vado in certi negozi e cerco abbigliamento senza etichetta. Si possono trovare un sacco di maglie senza marca, e ne indosso molte.

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Mi piacciono gli occhiali alla moda vecchia, un po’ vintage. Se parliamo di accessori, mi piacciono davvero tutti.

Chi è la tua icona di stile al momento? Non ho un modello al momento, ma più avanti vorrei evocare l’attore Ryoo Seung-bum [conosciuto per il suo stile inimitabile]

10-bts

JIMIN

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Ad essere onesto, non penso molto allo stile, non sono il tipo “Oh, questo è il mio genere”. Seguo l’umore, che cambia molto da giorno a giorno. Di solito mi piace una vasta gamma di stili, ma ultimamente ho indossato spesso cose semplici e confortevoli. Maglie, pantaloni semplici

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Mi piacciono tanto gli accessori. Cappelli, cappellini, berretti, mi piacciono tutti. Cerco anche orecchini, anelli e collane che si facciano notare…mi piace metterne tanti insieme.

Chi è la tua icona di stile al momento? Non ne ho uno preciso, mi piace cercare su Internet gente cool e ben vestita, e lasciarmi ispirare così.

06-bts

JUNGKOOK

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Hai mai sentito la parola paealmot [ignorante nella moda]? Io non so proprio niente di moda. Per cui mi metto qualsiasi cosa sia comoda. Indosso un sacco di vestiti sportivo-casual e da allenamento – pantaloni di tute e felpe – perchè mi piace essere attivo.

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Non mi interessa granchè degli accessori, eccetto i cappelli. Mi piacciono quelli a secchiello e i berretti, e qualche volta porto anelli o braccialetti. Sono quel tipo di persona che quando se li mette, non li toglie più

Chi è la tua icona di stile al momento? Io sono il mio modello, voglio seguire me stesso.

08-bts

JIN

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Per andare in giro mi piacciono i vestiti caldi e comodi. Mi piace la moda semplice, ovviamente. Il mio stile è pulito, sobrio e gentile. Diciamo che mi piace mettere felponi e felpe col cappuccio. Quanto interessa la moda? “Come abbino questo e quello insieme…” Ho la tendenza a stare davanti all’armadio a preoccuparmi così

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Mi piacciono gli accessori d’argento Penso che mi donino.

Chi è la tua icona di stile al momento? L’attore Kang Dong Won. I vestiti che porta lui hanno lo stile e la vestibilità che piace a me

09-bts

J-HOPE

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Mi piace lo streetwear e i look colorati. Adesso mi sono fissato con le borse – queste piccole borse a tracolla sono fantastiche

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Mi piacciono molto i cappelli – quelli a secchiello, le visiere, i berretti e quelli su misura. E, come ho detto prima, mi piacciono molto le borse. Anche le scarpe che non passano inosservate. Ultimamente ho messo un sacco di scarpe da ginnastica, di quelle che stanno bene coi pantaloni molto larghi

Chi è la tua icona di stile al momento? Mi piace A$AP Rocky. Come posso dire…si veste alla moda, ma anche per sé stesso. Ha creato il suo stile personale. E’ figo, ma ha un’aria pulita e ordinata. Mi piace quello stile A$AP Mob.

05-bts

SUGA

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Di recente porto un sacco le Jordan, le scarpe. E porto un sacco anche le pantofole, e vestiti comodi in generale. Mi piace quando cadono molto grandi.

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Anche a me piacciono molto gli accessori, specialmente anelli e bracciali. Gli anelli da re, quelli molto grossi. Ne porto tanti, tutti assieme.

Chi è la tua icona di stile al momento? Come Jungkook, non ne ho una in realtà. Cerco quello che mi piace e che mi mette a mio agio indossare

07-bts

RAPMON

Parlaci un po’ del tuo stile personale. Cosa ti piace ultimamente? Di questi tempi sarei più per lo stare comodo. Sono molto interessato alle marche giapponesi, per cui ho cercato personaggi giapponesi cool e studio attentamente il loro stile. Marche tipo WTAPS, Visvim, mi piacciono molto

Qual è l’oggetto senza il quale non riusciresti a vivere? Mi piacciono i cappelli. Una preferenza…mi piacciono un po’ tutti, però? Davvero, porto cappelli di continuo

Chi è la tua icona di stile al momento? Gente stilosa che ammiro, ma anche persone che vedo passare per le strade di Seoul. La gente qui si veste così bene che è facile essere ispirati.

 

Articolo originale: Vogue.com

Traduzione italiana a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt
Preghiamo di prendere solo con i crediti.

[TRAD ITA] So Far Away – Suga, Jungkook & Jin

[Suga]
Fa vomitare, non aver voglia di fare niente
So che è patetico,  non aver nulla di così banale come un sogno, lo so
Mi è stato detto di fare come mi veniva chiesto,
che sarebbe andato tutto bene una volta andato all’università
Sono una merda per aver creduto a queste parole
Vivo perché non posso morire.

Dammi da bere, (x2)
voglio ubriacarmi oggi, per favore non fermarmi
Tutto andrà bene (x2)
L’alcool è un lusso da pigri, ma non ce la faccio a restare sobrio
Tutti stanno correndo, perché sono l’unico qui (x3).

[Jin]
Così lontano
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano
[Jungkook]
Non sparire
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano

[Suga] (JK armonizza)
Il sogno, fa restare con te tutti i progetti, fino alla fine dei tuoi giorni
Il sogno, ovunque tu sia, ti accoglierà
Il sogno, può metter fine alle tue sofferenze, fiorendo totalmente
Il sogno, ti insegna che l’inizio può essere misero, ma la fine potrebbe essere prospera.

Sì, fanculo, vivo perché non posso morire

Niente è più misero e solo di non voler far nulla
Chi mi sta accanto sa solo dirmi di dar sfogo alle emozioni
Provo a tirar fuori la rabbia, ma l’unica persona che in questo momento è con me sono io, qual è quindi lo scopo di sfogarsi.
Ogni mattina, è terrorizzante aprire gli occhi, respirare

I miei amici e persino la mia famiglia si stanno sempre più allontanando
Più il tempo scorre, più divento impaziente
La sensazione di stare solo, sono solo ora
Voglio che tutto sparisca
Voglio sparisca come per miracolo, voglio sparisca, voglio che questo maledetto me sparisca
Così,  il mondo mi ha respinto lontano
In questo momento mi sto sempre più allontanando dal cielo

Sto cadendo

[Jungkook]
Così lontano
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano
[Jin]
Non sparire
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano

[Suga]
Il sogno, fa restare con te tutti i progetti, fino alla fine dei tuoi giorni (JIN armonizza)
Il sogno, ovunque tu sia, ti accoglierà (JK: così lontano)
Il sogno, può metter fine alle tue sofferenze, fiorendo totalmente (JK armonizza)
Il sogno, ti insegna che l’inizio può essere misero, ma la fine potrebbe essere prospera. (Jin armonizza)

[Jungkook]
Così lontano (Jin armonizza)
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano (JK armonizza)
Non sparire
Se avessi un sogno, se avessi un sogno che vola lontano (Jin armonizza)

[Suga]
Il sogno, fa restare con te tutti i progetti, fino alla fine dei tuoi giorni (JK armonizza)
Il sogno, ovunque tu sia, ti accoglierà (Jin: così lontano)
Il sogno, può metter fine alle tue sofferenze, fiorendo totalmente (JK: così lontano)
Il sogno, ti insegna che l’inizio può essere misero, ma la fine potrebbe essere prospera.(Jin: non così lontano)

Fa restare con te tutti i progetti, fino alla fine dei tuoi giorni (JK: primo amore)
Ovunque tu sia, ti accoglierà (JK: primo amore)

Fa restare con te tutti i progetti, fino alla fine dei tuoi giorni
Ovunque tu sia, ti accoglierà

(Jin: così lontano)
(JK: primo amore)
(Jin: così lontano)
(JK: primo amore)
(Jin: così lontano)
(JK: primo amore)
(Jin: così lontano)
(JK: primo amore)

Jin: così lontano
Non sparire

JK: così lontano
Non sparire

 

Commento di Suga alla versione di “So Far Away” Ft. JK e JIN:

“È stato strano lavorare sull’ultima traccia del mixtape di Agust D con i membri.
Credo che le emozioni di questa versione siano molto più vicine allo stile che avevo in mente.

Ho fatto di continuo cambiamenti, cambiamenti e ancora cambiamenti, fin quando il mixtape non é stato completato e l’ho rilasciato, ma ho capito di non aver controllato con cura le parole dopo il rilascio del mixtape. Ho scritto “Don’t far away” anziché “Don’t fall away”… ormai la avevo rilasciata, ed era troppo tardi per fare qualsiasi modifica, cosa potevo fare?
Ahahahah sono stato troppo occupato perché era il mio primo mixtape ahahaha.
Questa versione ha le parole originali, non quelle sbagliate. È bello che possa farvi conoscere le parole originali, con questo cambio. Spero vi piacerà ascoltarla con gioia 🙂

Anche la 4a Festa è terminata. Ci vedremo alla 5a. Complimenti per il quarto anniversario, Army :)”

Traduzione Italiana a cura di Bangtan Sonyeondan -BTS Italia | @btsitalia_twt

Prendere con tutti i crediti.

I BTS Rappresentano il Passaggio Tra il Presente ed il Futuro del K-pop

Di Diyana Noory ~ Jun 6 2017, 3:46pm 

I testi K-pop tendono ad andare sul sicuro, ma le canzoni dei BTS affrontano temi che trattano di cyberbullismo, suicidio, oltre a criticare la violenza della polizia. 

La band K-pop dei BTS simboleggia non solo la globalizzazione della musica ma in generale anche l’impatto di Internet sul successo (del genere) pop. Il mese scorso sono diventati il ​​primo gruppo K-pop  a vincere un premio ai Billboard Music Award, rompendo cosí la serie dei sei anni consecutivi di Justin Bieber nel collezionare il premio come Top Social Artist. La fama è stata ben meritata; nell’ultimo anno hanno mantenuto per 31 settimane il 1° posto nei Billboard Social 50 ed i loro fans hanno twittato l’hashtag #BTSBBMAs più di 320 milioni di volte.

Dalla loro apparizione ai BBMAs, i nomi dei BTS sono comparsi sulla prime pagina dei grandi mezzi di comunicazione con introduzioni riguardanti il gruppo. I membri del gruppo sono Jeon Jungkook, Jung “J-Hope” Hoseok, Kim “Jin” Seokjin, Kim “Rap Monster” Namjoon, Kim “V” Taehyung, Min “Suga” Yoongi e Park Jimin. BTS significa Bulletproof Boy Scout, e sono anche conosciuti come Bangtan Boys. Proprio come altri popolari gruppi K-pop, il loro fanbase A.R.M.Y. è enormemente responsabile per il loro riconoscimento globale. È stata la promozione dei fan del gruppo che ha fatto ottenere loro il premio come Top Social Artist, ed i fan si sono anche uniti per far si che fossero invitati a partecipare ai BBMAs. La petizione dei fan ha ricevuto più di 100.000 firme, e successivamente ad un tweet i loro desideri sono stati esauditi. Il primo premio americano dei BTS ed il successo del loro album Wings nelle classifiche di Billboard segnano nuove vette per il gruppo.

Per tutti i confronti che le persone fanno con altri gruppi, non esiste un equivalente occidentale ai BTSsono un fenomeno completamente nuovo. Il successo dei sette ragazzi non sta solo superando tutti i records ma anche tutti gli stereotipi ed i limiti, oltre a trovare il successo in tutto il mondo senza incarnare l’ideale della star anglo-pop. Mentre alcuni atteggiamenti etnocentrici degli ascoltatori occidentali li portano a considerare le stelle K-pop come “Asiatici casuali truccati e con mascherine”, la presenza dei BTS ai BBMAs ha esposto il pubblico a volti nuovi. La loro traccia “Not Today” ha bloccato quelle di Harry Styles e Niall Horan dalla cima della classifica di Billboard Twitter Top Tracks, reclamando il primo posto per la terza settimana consecutiva. Hanno avuto 43 successi nella classifica World Digital Song Sales con quattro di essi al 1° posto, legandoli con PSY. Sono anche l’unico gruppo K-pop ad aver avuto un album nella top 40 di Billboard 200. Attualmente, i BTS si stanno esibendo in Giappone nell’ultima tappa del loro Live Trilogy Episode III: The Wings Tourle date USA del tour sono andate esaurite in minuti.

https://www.youtube.com/watch?v=-oRwL1gVhCc

Il K-pop sembra essere un’industria ermetica governata da grandi attori come YG e SM Entertainment, ma i BTS sono i ragazzi d’oro improbabili di una piccola etichetta indipendente e società di gestione chiamata BigHit Entertainment. Stanno trasformando le aspettative nell’industria K-pop con il loro approccio non convenzionale. Si sono uniti quando il produttore Pdogg è stato scoperto da Bang Si Hyuk (aka “Hitman” Bang), l’Amministratore Delegato e Produttore Esecutivo della BigHit, ed il produttore ha poi incontrato un adolescente Rap Monster attraverso Sleepy mentre era ancora nella scena underground. Suga e J-Hope si sono uniti attraverso audizioni a livello nazionale, e di 30 trainee sono rimasti in tre con altri membri aggiunti successivamente. La BigHit ha completamente abbracciato il mondo imprevedibile dei social media; i ragazzi comunicano direttamente con i loro fan attraverso delle registrazioni, i video delle BANGTAN BOMB, e gli aggiornamenti di Twitter ed Instagram gestiti da tutto il gruppo (non hanno alcuna intenzione di creare degli account separati).

I BTS non hanno dovuto compiacere il pubblico occidentale per trovare successo qui. “Non credo nel rilasciare canzoni inglesi per il mercato americano, come hanno fatto molti artisti K-pop”, ha detto Bang a Billboard. Le canzoni più popolari del gruppo possono anche avere dei titoli in Inglese facili da ricordare, ma i loro testi fluiscono senza problemi in Coreano salvo per alcune frasi in Inglese. Rap Monster ha imparato l’Inglese guardando Friends, così si è occupato delle interviste del gruppo sul Magenta Carpet dei BBMAs e ha pronunciato il suo discorso di accettazione (che ha concluso in Coreano) mentre i fan gridavano a sostegno. Nonostante un riconoscimento Americano visto come un quantificatore di successo internazionale, i BTS rimangono fedeli alle loro radici coreane in un mondo in cui l’America è il centro del mercato della musica globale. Questo non è per sminuire i loro molti premi in Corea e altrove, ma dimostra la necessità di dover modificare le canzoni in Inglese per essere gli unici nelle classifiche occidentali.

Le radici musicali dei BTS si trovano nella musica hip hop, ed i loro testi si appoggiano fortemente alle lotte e all’entusiasmo dei giovani. Ogni membro è coinvolto nella scrittura, nella composizione e nella produzione dei loro brani, ed il loro ultimo album Wings (rilasciato come You Never Walk Alone) include canzoni da solisti che riflettono il loro stile musicale. Rap Monster è influenzato da Nas e Drake mentre Suga ha nominato Kendrick Lamar, ed il canto di Jungkook è influenzato da Charlie Puth e Justin Bieber. Jungkook ha realizzato la cover delle canzoni del primo e del secondo (1, 2, 3, 4) insieme a Jimin, compagno maknae (il più giovane del gruppo). “N.O” è rivolta all’educazione competitiva della cultura Coreana, e “Blood, Sweat & Tears” illustra i dolori dell’amore coinvolgente. In “Change“, Rap Monster introduce il cyberbullismo, le rigide gerarchie della Corea del Sud e l’alto tasso di suicidio, accanto alle critiche di Wale sulla brutalità della polizia e del governo Americano. In tutto il suo intenso mixtape Agust D, Suga riflette apertamente sulle sue lotte con l’ansia e la depressione. “Cerchiamo di essere onesti con noi stessi e questo ci aiuta in qualche modo ad essere più flessibili nel censurare la nostra musica. La musica parla da sé e crediamo che la gente possa immedesimarsi con la nostra musica se rimaniamo fedeli ai testi scrivendo cosa pensiamo e cosa proviamo,” spiegano. I testi K-pop tendono ad andare sul sicuro a causa dei valori sociali tradizionalisti, ma le canzoni dei BTS seguono i temi della crescita personale mentre cercano di rimanere il più fedele possibile a loro stessi.

NOISEY: Congratulazioni per aver vinto il premio Top Social Artist. Come vi sentite riguardo a tutta questa nuova attenzione che state ricevendo dai BBMAs?

Rap Monster: Secondo quanto è stato riportato dalle statistiche ufficiali, abbiamo ricevuto 320 milioni di voti, e questo è davvero incredibile. Siamo veramente grati per tutta l’attenzione che stiamo ricevendo in seguito ai BBMAs e stiamo ancora cercando di realizzare che è tutto reale! Fa piacere essere notati in tutto il mondo, e siamo onorati di essere stati nominati e di aver vinto il premio.

Chi eravate impazienti di incontrare o vedere ai BBMAs?

BTS: Drake e John Legend. Ma ad essere sinceri, letteralmente tutti sul palco e nei posti erano nella nostra lista dei sogni delle persone che avremmo voluto incontrare o vedere.

Suga, in “Agust D” avevi previsto, “il prossimo sará Billboard”. Qual è la tua prossima previsione per BTS? 

Suga: Prevedo che la nostra prossima tappa sará esibirci con una canzone dei BTS sul palco di Billboard.

Poiché il K-pop è così globale, ha aiutato a rendere più sensibili ai temi culturali sia i fan che gli artisti. Quali sono alcune lezioni che avete imparato visitando diversi Paesi ed interagendo con fan internazionali?

Rap Monster: È molto importante imparare la lingua di quel paese specifico, e dire la verità con il cuore.

Avete detto che “Spring Day” va inteso come un momento di ripresa, usando una metafora stagionale. Come gruppo, da cosa vi state riprendendo o superando in questo momento della vostra carriera?

V: Mi rammarico di perdere le opportunità di apprendere molte cose, ma noi andiamo avanti qualunque cosa accada.

Jimin: Mi sento come se io stessi voltando pagina rispetto al mio rimorso nei confronti della mia musica poiché voglio di più.

Rap Monster: Mi sto un pó riprendendo dall’essere deluso da me stesso

Qual è il vostro obiettivo che vorreste realizzare con la vostra musica?

Jungkook: Il mio obiettivo è quello di scrivere e cantare una canzone che mi piace da solo.

Jin: Far sì che la gente ascolti la musica dei BTS senza pregiudizio.

Jimin: Vorrei avere una voce che amo.

Che genere di rituali avete mentre componete musica?

J-Hope: Devo ascoltare dell’ottima musica per iniziare a comporre la mia musica.

Rap Monster: Accendo sempre un’insegna luminosa per il mio studio, ‘Monstudio’

V: Devo vedere un intero film scelto da me.

Suga: Lo faccio ogni volta che ne ho voglia.

Mentre i vostri video musicali includono coreografia e stili elaborati, questi ricorrono anche a metafore e trame simboliche. A cosa vi siete interessati ultimamente che potrebbe ispirare il vostro prossimo progetto?

J-Hope: Ventimila Leghe Sotto i Mari.

Rap Monster: Un film chiamato A Silent Voice.

Suga: Scappa – Get Out.

Cosa vi é piaciuto di piú girando l’America?

BTS: Incontrare tante persone diverse in tutto il paese e visitare luoghi interessanti come musei e parchi. E naturalmente, non possiamo non menzionare le grandi bistecche succose.

Quali sono i vosrti obiettivi per il prossimo anno?

BTS: Il palcoscenico di Billboard e altri spettacoli più grandi in tutto il mondo.

Avete una connessione speciale con i vostri fan, e la vostra musica è molto stimolante per loro. Cosa vorreste dire a loro in questo momento?

BTS: Il nostro riconoscimento e la nostra gioia ai BBMAs sono vostri al 100%. Vi renderemo orgogliosi tanto quanto voi ci avete reso orgogliosi negli ultimi 4 anni. Love Yourself, love myself!

 

Fonte: Noisey

Traduzione Italiana a cura di @unnie per Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt

Prendere con tutti i crediti.

Jungkook dei BTS sorride sempre come un coniglietto

Il maknae Jungkook dei BTS ha un sorriso così adorabile che lo fa sempre somigliare ad un coniglietto felice.

A parte il suo essere bello e affascinante senza sforzo, Jungkook fa venire voglia alle sue fan di pizzicargli le guance come se, quando sorride, fosse un coniglietto.

Gli A.R.M.Y e allo stesso modo anche i non-A.R.M.Y, non possono far altro che innamorarsi per Jungkook sia quando ha un leggero sorriso sia un ampio sorriso a trentadue denti. Anche se i BTS sono sommersi dalle promozioni in Corea e all’estero, Jungkook può essere sempre visto con questo suo sorriso che è un po’ la sua firma.

Date un occhio alle volte in cui Jungkook ha mostrato il suo adorabile sorriso da coniglietto!

Jungkook manda un sorriso veloce mentre indossa delle orecchie da coniglio.
Sovraccarico di dolcezza!
Non potete ignorare un coniglietto sorridente proprio davanti a voi.
Non riesce a trattenere le sue risatine.
Ogni volta che siete tristi, pensate al sorriso a coniglietto di Jungkook e vi tirerete subito su di morale.
Orecchie da coniglio o no, quel naso arricciato e gli occhi luminosi rimangono!
Il suo sorriso è contagioso.
E’ sempre disponibile nel diventare un coniglietto per gli A.R.M.Y.
Soffice e sorridente proprio come un piccolo coniglietto!
Ha questo tipo di sorriso da tutta la sua vita.
I fan non ne hanno mai abbastanza di un sorriso come questo.

Jungkook ha allenato le sue gambe e ora le cosce sono ENORMI

Conosciuto per la sua incredibile bellezza, sembra che Jungkook dei BTS stia diventando più muscoloso giorno dopo giorno e queste foto delle sue cosce ne sono la prova.

Oltre al fatto di aver quasi fatto esplodere la sua camicia qualche tempo fa, Jungkook spesso indossa pantaloni aderenti per mettere in mostra il suo corpo tonico. È ovvio che si sia allenato!

I fan sono riusciti a catturare dei momenti in cui sembrava che i pantaloni di Jungkook fossero un po’ troppo stretti. Le sue cosce muscolose sono perfettamente delineate dai pantaloni attillati.

Guardate queste foto che hanno fatto ‘sbavare’ i fan per il corpo perfettamente di Jungkook.

Jungkook si mette in posa mentre indossa i suoi pantaloni di pelle.

Sembra che Jungkook non salti mai il ‘giorno di allenamento delle gambe’.

I suoi quadricipiti sono fuori da questo mondo.

I pantaloni di Jungkook stanno per esplodere!

Potremmo tutti usare più foto delle meravigliose cosce di Jungkook.

Jungkook? È più ‘Thighkook’.      *thigh=coscia

Uno sguardo alle cosce di Jungkook vi motiverà seriamente ad andare in palestra.

Jungkook sfoggia il look pelle-su-pelle magnificamente.

Le sue lunghe e toniche gambe sono un dono all’umanità intera.

Le sue cosce non scherzano per niente.

In quanto a uno dei principali ballerini dei BTS, Jungkook si allenerà tanto di certo per avere queste perfette cosce.

Articolo originale qui.

Traduzione a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia.

Crediti t.t.o. Sulle foto

 

La reazione dei BTS a Jin che si fa male è drammaticamente diversa da quella che hanno quando si fa male Jungkook.

Durante una partita di hockey su tavolo, sia Jin che Jungkook si sono fatti male – e il modo in cui gli altri membri hanno reagito a ciascuno di loro lascia trapelare il rapporto che loro hanno con gli altri.
Non c’è dubbio che i BTS siano estremamente in confidenza e ami vizia l’uno con l’altro, ma a giudicare da come il gruppo reagisce quando Jungkook, il più piccolo, e Jin, il più “vecchio”, si fanno male, sembra che esso abbia più paura della reazione di Jungkook che di quella di Jin.
Quando V innavertitamente ha colpito il polso di Jungkook con il disco, gli altri membri si sono subito zittiti. Jungkook poteva avere anche 15 anni al tempo del debutto dei BTS nel 2013, ma a giudicare dalla reazione del gruppo, non è più un bambino. Sembra infatti che addirittura siano intimoriti da lui, dato che V subito inizia a scusarsi quando Jungkook gli accenna un “Vieni qui, hyung”.
Qualche momento dopo, Jungkook colpisce Jin con il dischetto, che accidentalmente vola via dal tavolo e dritto verso le parti intime del povero Jin. Invece del riguardo e delle scuse che erano seguite all’episodio di Jungkook, questa volta tutti si sono cacciati a ridere e non riuscivano più a smettere! Jungkook ha anche “celebrato” l’accaduto con un balletto!
Per essere certi che nessuno più si facesse male, fino alla fine della partita tutti hanno coperto le loro parti intime, per evitare il pericoloso dischetto.
Le reazioni naturali del gruppo ad entrambi i membri, mostrano quanto loro siano uniti e come ogni membro abbia una diversa dinamica (*di relazione) con tutti gli altri, mentre hanno reagito con timore nei confronti del cresciuto maknae, erano convinti che Jin sarebbe stato capace di riderci su alla fine.

Traduzione a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia (@btsitalia_twt)

Non condividere senza crediti 

Fonte: Koreaboo
http://www.koreaboo.com/buzz/fans-spot-hilarious-difference-bts-react-maknae-hurt-vs-oldest-member-hurt/