Crea sito

Wings Concept Book: Comeback Trailer

Nel 2013 la voce di Rap Monster prestò la sua voce per il trailer che segnò l’inizio dell’era “school trilogy”. Nel 2015, la star del trailer per l’Hwa Yang Yeon Hwa pt.2 fu Suga, che strillò fieramente “qualunque sia il percorso pieno di spine, corri” come nel Hwa Yang Yeon Hwa pt.1. E nel 2016, non c’è stato dubbio che J-Hope fosse la guida, il guardiano del mondo di WINGS. Il produduttore Bang Si Hyuk ha detto, “J-Hope è un membro unico nella band. È il migliore a ballare ed è estremamente capace anche a rappare. Penso che se riesci ad esprimere le canzoni che hai scritto anche attraverso una danza ben fatta, più forte di così non puoi essere.” E J-Hope ha mantenuto la parola, buttando sangue sudore e lacrime nella preparazione durata un anno; ha giocato un ruolo fondamentale e in maniera eccellente, nei panni del portale che dava su un nuovo percorso dei BTS. Attraverso una coreografia disegnata da lui stesso, ha perfezionato la performance fondendo lo stile della vecchia scuola e krump, con un pizzico di danza moderna.

Il trailer di WINGS, “Boy Meets Evil” è la partecipazione inviata dai BTS. J-Hope è la guida a questo nuovo mondo. Tra brevi filmati e video musicali, il trailer serviva da linea guida per entrare nel mondo di WINGS solamente attraverso la danza, senza alcun’altra spiegazione. In meno di tre minuti, J-Hope ci è riuscito con la sua performance. Soffriva, ma continuava a ballare come se non potesse più fermarsi. In un posto dimenticato da Dio, con solo la polvere rimasta, J-Hope balla mentre del fumo color cremisi emerge dal pavimento pieno di crepe, come a presagire l’entrata in un nuovo strano mondo. Ondeggia tra il voluttuoso mondo della tentazione tempestato di tempere colorate e il suo ego. Come se non riuscisse controllare il suo desiderio, come se stesse pregando per la sua redenzione, i suoi movimenti fanno diventare il vuoto un posto pieno di colori con l’aggiunta di una nota sensuale. Come in Demian, “Il male mi stringeva tra i suoi artigli, il nemico era alle mie spalle”, J-Hope ha ritratto l’ansia della gioventù attraverso una performance incalzante e dinamica. Come anche le parole scritte da J-Hope “Too bad, It’s too sweet.” questo trailer è un altro test per la tentazione, nel quale gli spettatori non riescono a staccare gli occhi dallo schermo fino alla fine. Come ha detto J-Hope, “Questo amore è un altro nome per il male” (“Boy Meets Evil”), non riuscirete a non farvi trascinare da WINGS come se foste posseduti.

“Questo trailer era un’opportunità che non mi sarebbe capitata una seconda volta. Se non mi fossi allenato abbastanza e avessi sbagliato, a causa di questo, non me lo sarei più perdonato per il resto dei miei giorni, quindi ho il preso il toro per le corna. Odio vivere con i rimorsi.” -J-Hope

“La prima volta che mi diedero il tema ‘Boy Meets Evil’, ho pensato al mio passato e subito mi ci sono immerso. Ecco perché ho potuto scrivere e ballare la canzone in maniera molto sincera.” -J-Hope

 

Traduzione a cura di Bangtan Sonyeondan – BTS Italia | @btsitalia_twt

Preghiamo di prendere solo con tutti i crediti.